loader image
wifi-hotspot-seo-fb

Come usare lo smartphone come un modem Wifi

1 Ott 2018 | L'ABC per te

Cosa fate quando siete in giro con il portatile con la necessità di collegarvi a Internet, ma non trovate nessuna rete Wi-Fi a cui collegarvi? Se andate nel panico e non trovate alcuna soluzione, l’ABC di oggi è proprio quello vi serve!

Forse non sapete che il vostro smartphone è in grado di “trasformarsi” in un modem Wi-Fi grazie al tethering, una comodissima funzionalità disponibile praticamente in ogni cellulare. Vediamo un po’ quali tipologie di tethering possiamo usare in base alle esigenze.

Sebbene al momento la maggior parte degli operatori non applichi alcun costo aggiuntivo al tethering, vi suggeriamo comunque di informarvi bene prima di attivarlo sul vostro smartphone.

1. hotspot wi-fi

Questo è sicuramente il metodo più conosciuto e più utilizzato. L’hotspot è il termine con cui si indica un luogo in cui è presente una connessione Internet grazie a un’infrastruttura di ricetrasmissione, e con questo sistema puoi crearne uno libero o protetto da password con il suo smartphone.

Per farlo ti basta accedere alle impostazioni Wireless e Reti del tuo smartphone. Se la voce Tethering/Hotspot portatile non combare subito nelle impostazioni di rete, potrebbe essere sotto la voce Altro. Accedete alla sezione Hotspot Wi-fi portatile e poi su Configura hotspot. È sufficiente impostare un nome, sicurezza (meglio WPA2 PSK), una password e la banda dell’access point (meglio 2,4 GHz).

Una volta confermate le opzioni, potete collegarvi dal vostro portatile come a una qualunque rete Wi-Fi.

2. tethering usb

L’hotspot è una soluzione molto comoda, ma comporta un consumo abbastanza elevato di batteria. Per ovviare al problema, potete connettervi con il cavo USB. Una volta connesso il telefono al dispositivo portatile con cui vogliamo navigare, ci basta rientrare nelle impostazioni di tethering (Impostazioni > Wireless e Reti > Tethering/hotspot portatile) e attivare la voce Condivisione USB o Tethering USB.

Ora potete cercare fra le connessioni del vostro portatile: dovreste trovare una nuova connessione via cavo.

3. tethering bluetooth

L’ultimo metodo è forse il meno utilizzato, ma risulta estremamente comodo nel caso in cui si voglia condividere la connessione Wi-Fi con il dispositivo che viene associato. Inoltre consuma meno battera dell’hotspot (ma la connessione sarà più lenta).

Dopo aver attivato il Bluetooth su entrambi i dispositivi (solitamente su Impostazioni > Impostazioni Bluetooth o su Impostazioni > Connessione dispositivo > Bluetooth), associateli e recatevi nuovamente alle impostazioni di tethering. Attivate la voce Tethering Bluetooth.

Dopo aver attivato il tethering, accedete al Pannello di Controllo del vostro portatile, Hardware e suoni > Dispositivi. Vi basterà cliccare con il tasto destro e selezionare Connetti tramite > Punto di accesso.

Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali.
Per ulteriori informazioni clicca qui.
Iscrivendoti alla newsletter acconsenti al trattamento dei dati personali.
Per ulteriori informazioni clicca qui.

Via Cento, 208 - 44049 Vigarano Mainarda - FERRARA | Tel. +39 0532 436579 | info@grafema.net

2018 © Grafema S.r.l | P.IVA 01651590380 | Codice Destinatario T04ZHR3 | Privacy | Cookie Policy